Domenica, 22/09/2019
14:02

Direttore responsabile Franco Musso

ASSOCIAZIONE RADIO ASTI EUROPA P.IVA 01553610054

 

Home Page

 

 

 


INAUGURAZIONE SCUOLA OBERDAN


Inaugurata ieri mattina la scuola elementare Oberdan di Portacomaro Stazione, dopo i lavori eseguiti lo scorso anno scolastico.
Il Sindaco Maurizio Rasero ha portato il saluto ai bambini insieme al Vicesindaco Marcello Coppo, all'Assessore all'edilizia scolastica Stefania Morra e all'Assessore all'istruzione Elisa Pietragalla; presente anche la nuova dirigente scolastica Maria Margherita Panza, insieme ai docenti del plesso.
L'intervento, dell'importo complessivo di € 126.000, ha previsto sull'edificio più vecchio il rifacimento completo della copertura con l'installazione di nuove gronde pluviali e della linea vita, la sostituzione dei 15 serramenti esterni in legno dotati di vetrate isolanti di sicurezza a camera.
Sull'edificio più recente è stato ripassato il manto di copertura ed è stata effettuata quindi la pulizia di gronde e pluviali. Erano infatti proprio le infiltrazioni provenienti dal tetto ammalorato che avevano causato in passato lo spostamento di una classe in corridoio: ora, ultimati i lavori, tutti i bimbi sono tornati nelle proprie aule.
Durante l'inaugurazione il Sindaco ha sottolineato l'importanza della massima collaborazione e disponibilità dimostrate dai genitori, soprattutto nel momento in cui si trattava di scegliere se spostare gli alunni durante l'esecuzione dei lavori oppure trovare soluzioni alternative per poter permettere il regolare svolgimento delle lezioni durante l'esecuzione dei lavori.
Nello specifico, gli interventi sono iniziati il 7 dicembre 2018 e sono terminati il 25 marzo scorso, con una breve interruzione per le condizioni climatiche avverse che non consentivano l'esecuzione a regola d'arte delle opere stesse. Con le economie derivanti dal ribasso d'asta verranno eseguiti ancora alcuni lavori di completamento.
Il Vicesindaco Marcello Coppo ha aggiunto: "L'intervento è stato finanziato con il primo bilancio approvato da questa amministrazione che ha così dimostrato la sua grande attenzione per la frazione di Portacomaro Stazione e per la messa in sicurezza delle scuole. In tanti hanno parlato, noi abbiamo fatto".
Soddisfazione anche per le Assessore Morra e Pietragalla che hanno terminano la giornata scolastica coinvolgendo i bambini e distribuendo come ricordo pezzi di nastro tricolore dell'inaugurazione.

Asti, 12 settembre 2019

++++++++

LAVORI PISCINA


Come annunciato nel mese di luglio dall'Amministrazione Comunale, stanno terminando in questi giorni le prove e le verifiche sull'impianto di immissione dell'acqua della piscina coperta di via Gerbi.
L'attuale gestore ha presentato formale richiesta di proroga annuale della concessione nel mese di agosto al fine di non interrompere il servizio ed interverrà dalla prossima settimana per ripristinare il fondo vasca e mettere in sicurezza la soletta di copertura dei locali interrati, con un'operazione di puntellamento, cui seguirà una prova di carico del solaio. Gli interventi necessari saranno conclusi presumibilmente nel mese prossimo e la riapertura, ad oggi, è programmabile per lunedì 7 ottobre. Nei prossimi giorni il Comune porrà in essere gli atti amministrativi necessari.
Il Sindaco Maurizio Rasero nell'esprimere grande soddisfazione per la riapertura anticipata della struttura rispetto a quanto comunicato nell'estate consentendo di limitare così al minimo i disagi a tutti i fruitori dell'impianto, comunica che nel mese di settembre contestualmente saranno completate le operazioni che permetteranno al professionista incaricato di definire le anomalie riscontrate: sarà quindi cura dell'Amministrazione porre in essere tutti i provvedimenti atti a tutelare il proprio patrimonio.

Asti, 12 settembre 2019
++++++++

CON ENERGIE GIOVANI RIUNITO IL TAVOLO DELLE POLITICHE GIOVANILI


L'Amministrazione Comunale ha fortemente voluto la costituzione del neonato Tavolo di Lavoro delle Politiche Giovanili "Energie Giovani", il cui punto focale è considerare le giovani generazioni ricchezza del territorio e risorsa fondamentale della comunità.
Il tavolo, commenta Elisa Pietragalla, Assessore alle Politiche Giovanili della Città di Asti, ha come obiettivo principale promuovere forme di incontro e di dialogo con i giovani astigiani per confrontarsi e comprendere le loro reali esigenze promuovendone la partecipazione alla vita della Città in particolare attraverso la sinergia con l'Informagiovani.
" Energie Giovani", si propone di promuovere lo sviluppo di politiche giovanili coordinate riconoscendo alle giovani generazioni, un ruolo consultivo e propositivo nell'ambito della programmazione delle politiche giovanili, valorizzando le competenze e le iniziative dei soggetti che vi aderiranno, promuovendo l'impegno civile e per il territorio, favorendo la cittadinanza attiva e la partecipazione.
Al Tavolo delle Politiche Giovanili " Energie Giovani" potranno partecipare, formulando specifica richiesta, Enti, Associazioni, singoli cittadini e soggetti portatori di interessi collettivi che abbiano finalità statutarie/associative/ istituzionali pertinenti alle tematiche del "mondo giovanile" e che abbiano il prevalente coinvolgimento di giovani nelle attività perseguite.
"Il Tavolo, afferma il Sindaco Maurizio Rasero, sarà un'opportunità concreta per fare rete, individuare e realizzare iniziative che promuovano, sempre di più, la voglia di fare e le energie costruttive delle realtà giovanili presenti sul territorio astigiano e verrà inaugurato alla presenza il 26 settembre in Sala Platone".
In tale occasione, verrà inoltre presentato il lavoro della redazione locale del Portale Piemonte Giovani, un gruppo di giovani di età compresa tra i 20 ed i 27 anni composto da 10 ragazzi coordinato dall'Informagiovani di Asti.
Si invitano a tale evento tutte le realtà giovanili interessate ad instaurare un rapporto di dialogo costruttivo con l'Amministrazione che porti alla costruzione di esperienze virtuose.

Asti, 10 settembre 2019




PRESENTAZIONE PROGETTI SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE

L'Informagiovani della Città di Asti organizza un incontro informativo per martedì 17 settembre presso la sala Platone - ex sala consiliare - in piazza San Secondo dalle ore 15.30 alle 17.00 per pubblicizzare i progetti relativi al Bando 2019 del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Universale per la selezione dei volontari, da avviare al servizio nell'anno 2020.
A tale incontro saranno invitati tutti gli Enti che hanno progetti attivabili sul territorio.
Il servizio dura 12 mesi e l'impegno orario è di 25 ore settimanali su 5/6 giorni, il rimborso mensile è di 439,50 euro netti.
Possono fare domanda tutti i giovani dai 18 ai 29 anni non compiuti alla data di presentazione della domanda (28 anni e 364 giorni).
Gli aspiranti operatori volontari dovranno produrre domanda di partecipazione, previa acquisizione dello SPID, indirizzata direttamente all'ente che realizza il progetto prescelto esclusivamente attraverso la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all'indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it.
"Questo incontro organizzato dall'Informagiovani - commentano gli assessori Elisa Pietragalla e Mariangela Cotto - è certamente un'opportunità per promuovere e stimolare, sempre di più, la partecipazione dei giovani che, per scelta volontaria, intendono fare un'esperienza di grande valore formativo, umano e civile, che può dare loro competenze utili anche per l'immissione nel mondo del lavoro".
A tal proposito, il Sindaco Maurizio Rasero ha aggiunto: "Il servizio civile universale è un'esperienza aperta a tutti i giovani e poiché si tratta di un progetto finalizzato all'educazione e alla promozione di azioni concrete per il nostro territorio, rappresenta sicuramente un'occasione di crescita personale e sociale per tutti coloro che vi partecipano".

Asti, 10 settembre 2019

+++++++++++

SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA

Lunedì 16 settembre i bambini delle scuole materne, primarie e secondarie di primo grado, iscritti al servizio di ristorazione scolastica del Comune di Asti, potranno fruire di un nuovo servizio "mensa" all'insegna della sostenibilità ambientale che sarà effettuato in conformità ai "Criteri Ambientali Minimi" previsti dal D.M. 25/07/2011, di una quota contributiva giornaliera più bassa a partire dal mese di Gennaio e della possibilità di poter iscrivere al servizio mensa i propri figli attraverso un servizio online.
Prende infatti avvio il servizio affidato a seguito della gara avviata nel 2018, in merito alla quale il TAR si è recentemente pronunciato dando ragione al ricorrente. Con l'anno scolastico 2019/2020 partirà pertanto la nuova gestione del servizio che è stata affidata al Raggruppamento Temporaneo di Imprese R.T.I. CAMST s.c.a.r.l./DUSSMANN SERVICE s.r.l.

Il Sindaco Maurizio Rasero, con orgoglio, sostiene: "In base alle prescrizioni del Capitolato Speciale e agli elementi migliorativi che la ditta si è impegnata ad offrire, l'80% dei prodotti ortofrutticoli dovrà provenire da coltivazione biologica, mentre la restante percentuale comprenderà i prodotti PAT (prodotto agroalimentare tipico e tradizionale) e i prodotti del mercato equo e solidale".
Il pane biologico, sarà prodotto e confezionato a Canelli e Mombercelli con sfarinati di origine italiana e verrà somministrato in tutti i giorni di mensa previsti dal calendario scolastico ministeriale; due volte al mese sarà fornito il pane integrale biologico. La carne di bovini di razza piemontese è prodotta da Azienda con sede in Cossano Belbo che aderisce al Consorzio COALVI (Consorzio di Tutela della Razza Piemontese). La carne avicola è di filiera piemontese e viene prodotta da Azienda con sede in Roreto di Cherasco. I filetti di platessa e i bastoncini di merluzzo provengono da zone di pesca gestite secondo modalità sostenibili.
Si potrà pertanto fruire di una mensa scolastica arricchita di prodotti IGP, DOP e PAT: olio di oliva extravergine, prosciutto cotto, prosciutto crudo, bresaola, tomino fresco, caciotta, robiola fresca, stracchino, crescenza; mentre i restanti alimenti, occorrenti per la preparazione dei pasti, provenienti da agricoltura biologica, dovranno essere prodotti in Piemonte.
I prodotti locali e/o regionali provenienti da agricoltura biologica e/o a lotta integrata e le carni (bovine, suine, avicole) provenienti da allevamenti locali e/o regionali, saranno consegnati a "filiera corta piemontese" prevedendo quindi un solo passaggio intermedio tra produttore e consumatore.
Il cibo non somministrato sarà recuperato sulla base di accordi sottoscritti con associazioni o istituzioni non lucrative di utilità sociale: la Caritas Diocesana ritirerà pane, frutta e budini presso i refettori delle scuole; le eccedenze alimentari relative ai pasti non distribuiti nelle scuole gestite dalla ditta Camst verranno recuperati da Siticibo, servizio della Fondazione Banco Alimentare Onlus e consegnate alle Strutture caritative che assistono persone bisognose sul territorio; il recupero delle eccedenze alimentari (Progetto Eticamensa) nelle scuole gestite dalla ditta Dussmann verrà effettuato dai volontari delle Parrocchie previo accordo con la Caritas Diocesana di Asti.
L'Assessore Elisa Pietragalla aggiunge: "Le altre principali novità del nuovo appalto saranno l'installazione dei banconi self service, l'installazione di dispositivi di riduzione del rumore, la realizzazione di una serie di progetti di educazione alimentare oltre che tanti altri piccoli cambiamenti innovativi che dovrebbero contribuire a migliorare ulteriormente il servizio nelle nostre scuole".

Il Servizio mensa sarà pronto a partire dal prossimo 16 settembre con l'adozione dell'orario definitivo delle scuole.

Asti, 10 settembre 2019
+++++++++++++++


PIANO URBANO DEL TRAFFICO

Si comunica che a partire da oggi fino al 18 settembre è possibile inviare suggerimenti e/o proposte al piano urbano del traffico, presentato alla cittadinanza il 30 luglio scorso e pubblicato sul sito del Comune di Asti. I contributi potranno essere inviati all'indirizzo mail llpp@comune.asti.it e saranno valutati dall'Amministrazione nell'ambito della revisione complessiva del piano stesso.
Il Sindaco Maurizio Rasero ha dichiarato: "Come ricordato durante la presentazione, si tratta di uno studio aperto rispetto alla quale la cittadinanza è chiamata non semplicemente a prenderne atto ma a fornire il proprio contributo di idee. L'Amministrazione Comunale sarà lieta di accogliere le proposte migliorative che perverranno da parte degli astigiani a patto che siano tecnicamente realizzabili e sostenibili sotto ogni profilo".

Asti, 4 settembre 2019
+++++++++++++

LA CORRETTA GESTIONE AMMINISTRATIVA NON SEMPRE PAGA


Un'attenta e prudente gestione contabile non sempre viene premiata dal Legislatore, anzi normalmente accade il contrario.
Non sono infatti una novità le quotidiane difficoltà che questo Ente, come molti altri, affronta per adempiere regolarmente ai propri molteplici impegni. Tale compito inoltre è sempre stato adempiuto con la serietà e la diligenza del "buon padre di famiglia", pensando cioè anche alle generazioni future, ai nostri figli che un giorno si troveranno a prendere le redini della nostra amata città.
In virtù di quanto sopra detto, l'Amministrazione Comunale pondera da sempre con profonda attenzione ogni spesa che comporti un impegno pluriennale, conscia che ogni nuovo finanziamento vada inevitabilmente ad appesantire la componente corrente di un bilancio come quello del Comune di Asti, già da tempo ingessato.
A tal proposito, l'Assessore al Bilancio Renato Berzano ha infatti dichiarato: "L'Ente è molto al di sotto dei limiti previsti dalla normativa per il massimo indebitamento, ma ciò, nel rispetto del principio del "buon amministratore", non ci ha mai spinto a contrarre nuovi mutui, che, è vero, darebbero lustro nell'immediato, ma costituirebbero sicuramente una zavorra nel lungo periodo".
A corollario il Sindaco Maurizio Rasero ha aggiunto: "Tale corretta e prudente gestione, non sembra tuttavia incontrare il favore di chi fa le leggi. Lo si è visto tante volte, molteplici infatti sono gli interventi di "salvataggio" di enti in difficoltà, a partire da quello capitolino. E se è indubbio che non possa mancare uno spirito solidaristico verso gli enti in difficoltà, vien da chiedersi perché adottare una politica di bilancio attenta, se chi invece maggiormente spende, vede comunque riconoscersi degli aiuti, del tutto assenti per gli enti virtuosi".
Tali considerazioni nascono da quanto disposto dall'art. 38 comma 1 quaterdecies della L. 28/06/2019, che ha previsto un contributo straordinario di euro 10.000.000 a favore di ente in difficoltà per "iniziative prioritarie".
Senza nulla voler togliere al fortunato beneficiario, è forse giunto il momento di rendere consapevoli i cittadini che solo una corretta e prudente gestione della macchina amministrativa, a tutti i livelli, potrà consentire di continuare a erogare i servizi anche in futuro. Questa amministrazione ne è consapevole e si comporta conseguentemente.

Asti, 12 luglio 2019

++++++++++


L'impegno dell'amministrazione comunale in collaborazione con la Regione Piemonte ha raggiunto un importante traguardo a livello provinciale contro le discriminazioni.
Il 20 giugno 2019 alle ore 18.00 presso la Sala Platone del Comune di Asti (Piazza San Secondo n.1) avrà luogo la cerimonia di sottoscrizione dell'accordo e la consegna delle targhe di "Punto informativo della Rete provinciale di Asti contro le discriminazioni" alle 12 Associazioni/Enti che hanno terminato il percorso di formazione contro le discriminazioni.
L'atto suggella l'inizio di un lavoro sinergico tra il Nodo provinciale contro le discriminazioni istituito dal Comune e i 12 Punti informativi che entrano così a pieno titolo nella Rete regionale contro le discriminazioni, istituita grazie alla Legge Regionale 5/2016 e coordinata dal Centro regionale contro le discriminazioni in collaborazione con IRES Piemonte. Il risultato è soddisfacente perché rappresenta un ulteriore momento di integrazione con l'associazionismo, questo garantisce un territorio in grado di offrire risposte ai bisogni delle cittadine e dei cittadini anche in termini di prevenzione e contrasto di tutte le forme di discriminazione.
Asti, 14 giugno 2019
+++++++++++++++

Anagrafe: appuntamenti per il rinnovo delle carte d'identità in scadenza a giugno e luglio 2019

Accolta con soddisfazione dai cittadini astigiani l'iniziativa del Comune di Asti di fornire specifici appuntamenti dedicati a coloro che hanno la carta d'identità in scadenza nei mesi di giugno e luglio 2019. Per far fronte alla elevata affluenza di pubblico nel periodo estivo già da alcuni giorni un'operatrice del Servizio Anagrafe contatta quei cittadini dei quali è presente il numero di telefono negli archivi del Comune di Asti e fissa l'appuntamento per i pomeriggi del lunedì, mercoledì e venerdì.
L'ampliamento del servizio nei pomeriggi consentirà il rilascio del documento di riconoscimento per coloro che sono in partenza per le vacanze estive oppure che non hanno già provveduto a chiedere personalmente l'appuntamento.
Pertanto si invitano i cittadini a controllare la data di scadenza della carta d'identità e, nel caso cada nell'attuale periodo estivo, a contattare il Comune di Asti per ricevere informazioni e per effettuare la prenotazione: Il numero di telefono è il seguente: 0141/399635 dalle ore 9 alle 12, da lunedì a venerdì.

Asti, 11 giugno 2019
+++++++

MOSSIERE PALIO 2019: RICONFERMATO RENATO BIRCOLOTTI

Il Sindaco Maurizio Rasero ed il consigliere delegato al Palio Mario Vespa comunicano che, dopo una serie di consultazioni con gli addetti ai lavori, sulla base delle disponibilità pervenute a ricoprire la carica di mossiere e dei contatti avuti in questi mesi con i professionisti del settore, la scelta è nuovamente ricaduta su Renato Bircolotti che a partire dal 2001 ha ricoperto numerose volte tale ruolo.


Asti, 6 giugno 2019
+++++++++++

BAICASTI: MUOVERSI IN CITTÀ CON GLI OCCHI DELLA BICICLETTA

Gli Assessorati all'Ambiente e alle Attività Produttive hanno avviato un progetto di mobilità sostenibile volto alla promozione dell'uso della bicicletta in città per gli spostamenti quotidiani in alternativa all'uso dell'automobile.

Il progetto, realizzato in collaborazione con FIAB, comprende diverse iniziative tra le quali la giornata "BAICASTI: muoversi in città con gli occhi della bicicletta" prevista per domenica 9 giugno dalle ore 10:00 alle 18:30 in piazza San Secondo. Saranno presenti i rivenditori specializzati di Asti che metteranno a disposizione gratuitamente le biciclette elettriche a coloro che vorranno provarle, pedalando liberamente per il centro della città.
L'evento vuole essere l'inizio di una più ampia iniziativa, volta a far cambiare le abitudini di spostamento in città, incentivando, l'utilizzo di mezzi alternativi all'automobile.
A tal fine è stato avviato un concorso che prevede l'assegnazione di premi ai cittadini virtuosi che utilizzeranno, quale mezzo di spostamento in città, la bicicletta per il periodo dal 13 maggio al 2 giugno. La premiazione avverrà durante l'evento BAICASTI il 9 giugno alle ore 16.30 in piazza San Secondo.

Altra iniziativa è il PROGETTO CAMBIAMO ARIA riassunto in un manifesto informativo in cui sono evidenziati n. 8 percorsi urbani, che collegano punti strategici con il centro della città; per ogni percorso è evidenziato il tempo di percorrenza con i diversi mezzi al fine di porre l'attenzione sulla velocità ed economicità dell'utilizzo della bicicletta o dell'andare a piedi rispetto all'uso dell'automobile.

Sabato 8 giugno 2019 si terrà inoltre con il patrocinio del Comune l'ASTI MONFERRATO TOUR, un' Ecopedalata di circa 23 km finalizzata alla valorizzazione del territorio del Monferrato e all'incentivazione dell'uso della bicicletta con partenza Area Fabrizio De Andrè ore 15.30 e arrivo in Piazza San Secondo a partire dalle ore 17.00/17.30.

Il Sindaco Maurizio Rasero ha dichiarato: "Questa iniziativa, fortemente sostenuta dall'Amministrazione, rappresenta un importante strumento per l'attuazione della politica integrata dei trasporti sostenibili. Infatti, incentivare le modalità di trasporto non motorizzato non solo aiuta a contrastare i problemi del traffico urbano e del conseguente inquinamento atmosferico, ma migliora anche la qualità della vita dei cittadini in termini di benessere psico-fisico".

Il Vice Sindaco Marcello Coppo ha aggiunto: "Con la bicicletta si risparmia, si arriva prima, si tutela l'ambiente e si ha un beneficio in termini di salute."


L'Assessore Renato Berzano ha aggiunto : " la bicicletta aiuta anche a liberarsi dallo stress perché ci si dimentica delle code, delle ansie da traffico nonché dalle lungaggini per trovare un parcheggio, con ottimi risvolti sul buonumore".


Asti, 30 maggio 2019

++++++
1^ edizione ASTI MONFERRATO TOUR, 8 giugno 2019


L'estate è alle porte, le temperature si alzano e finalmente abbiamo la possibilità di trascorrere del tempo all'aria aperta. E quale modo migliore per goderci fino in fondo i paesaggi del nostro Monferrato, se non pedalando nel verde? Oltre a fare del bene per noi stessi e per la nostra salute psicofisica, facciamo del bene all'ambiente riducendo le emissioni dei gas di scarico inquinanti prodotti da altri mezzi di trasporto. Inoltre, considerando i prezzi della benzina, andare in bicicletta risulta essere molto conveniente a livello economico! Sarebbe utile sfruttare questa modalità di spostamento anche per andare a lavorare, per fare le commissioni, per spostarsi in città. Il problema del "non trovo parcheggio" si risolverebbe in pochi istanti, risparmiando tempo, oltre che denaro. Tuttavia, per chi considera la bicicletta soltanto un passatempo, il sabato e la domenica sono i giorni ideali per trascorrere qualche ora in famiglia o con gli amici in sella. Una proposta per chi ha deciso di mettersi in gioco arriva da tre ragazze di vent'anni, che in collaborazione con l'ASD Alessandro Ercole e con il patrocinio del Comune di Asti hanno organizzato il 1° Asti Monferrato Tour. Questo evento consiste in un'eco-pedalata pianeggiante della lunghezza di 23 km che avrà luogo sabato 8 giugno 2019 dalle ore 15.30. Il percorso è stato realizzato insieme con Pierangelo Cren, dell'ASD Alessandro Ercole. La partenza è prevista presso l'Area Fabrizio De Andrè (Università), per proseguire verso Pontesuero, Portacomaro, Berruti, Cornapò e Silva. L'arrivo è previsto invece in Piazza San Secondo e a seguire ci saranno le premiazioni e la merenda per tutti i partecipanti. Alla partenza, ci sarà inoltre la Banda "Giuseppe Cotti" città di Asti che si esibirà in occasione dell'evento "Vinissage". Lo scopo dell'eco-pedalata "Asti Monferrato Tour" è quello di valorizzare il centro di Asti e il territorio della nostra Provincia, per una città più viva e più sana. Non si tratta di una gara, anzi, questa iniziativa si propone come un mezzo per renderci più consapevoli del territorio meraviglioso in cui viviamo. Non è scontato uscire dalla città e trovare panorami così suggestivi. È una fortuna che noi astigiani abbiamo e di cui dobbiamo andare fieri!
Il costo di iscrizione all'eco-pedalata è di 5 euro e comprende la maglietta per la corsa e alcuni gadget gentilmente offerti dagli sponsor. Per maggiore sicurezza, è obbligatorio l'uso del casco.
Per informazioni o per iscriversi, è possibile scrivere all'indirizzo e-mail: tridema.eventi@gmail.com oppure contattare 3881447237 (Irene), 3887808841 (Desara), 3345668870 (Mafalda).
+++++++++++++


Dal prossimo 3 giugno le domande di iscrizione alla mensa scolastica

Ogni giorno di scuola vengono serviti in media 2300 pasti caldi agli allievi delle scuole cittadine. Nella programmazione del futuro nuovo anno scolastico è previsto che le famiglie compilino la domanda di iscrizione e la consegnino al Servizio di refezione scolastica della Città di Asti, potendola inviare anche via mail, a partire dal prossimo 3 giugno ed entro il 31 luglio.

La domanda di Iscrizione al servizio di refezione, le Note Esplicative riportanti le modalità relative all’iscrizione e al pagamento della quota di contribuzione, il modulo “A” per la richiesta di dieta speciale/menù alternativo, l’Informativa relativa al trattamento dei dati personale e il Consenso al trattamento dei propri dati personali particolari sono disponibili: sul sito della Città di Asti: www.comune.asti.it, digitando su “Aree tematiche”, “Studiare” “Mense scolastiche” e “Servizi online”; negli uffici dell’Unità Operativa Mense – Piazza Catena 3; ai seguenti link:

http://asti.etrasparenza.it/archivio16_procedimenti_0_9356_0_1.html

http://trasparenza.comune.asti.it/archivio5_modulistica_0_17388.html

Se inviata via mail la domanda di Iscrizione dovrà essere compilata in ogni sua parte, sottoscritta, e indirizzata a: refezionescolastica@comune.asti.it

Alla presentazione della suddetta domanda, farà seguito, a cura degli uffici dell’Unità Operativa Mense, la comunicazione di avvenuta ricezione e corretta compilazione.

I nuclei familiari residenti nella Città di Asti che intendono usufruire delle tariffe agevolate, dovranno riportare il valore dell’ISEE standard o ordinario, in corso di validità, rilasciato per le prestazioni agevolate rivolte ai minorenni, che rimarrà in vigore per l’intero anno scolastico 2019/2020.

La consegna della domanda di iscrizione potrà anche essere effettuata negli uffici dell’Unità Operativa Mense del Settore Politiche Sociali, Istruzione, Servizi Educativi nei giorni di: lunedì, mercoledì, venerdì: dalle ore 9:00 alle ore 13:00, giovedì: dalle ore 15:00 alle ore 17:00 – Palazzo Mandela piazza Catena 3, telefono 0141/399411, 0141/399493.

In considerazione dei lavori in corso che interessano Palazzo Mandela, si consiglia di privilegiare l’invio tramite posta elettronica della documentazione richiesta.

Asti, 31 maggio 2019
+++++++++++++++

FIRMA PROTOCOLLO D'INTESA PER IL RILANCIO DEL TAVOLO DI SVILUPPO NELLA PROVINCIA DI ASTI

In mattinata presso la sala Consiglio del Comune di Asti è stato sottoscritto il protocollo d'intesa per la riattivazione ed il rilancio del tavolo di sviluppo oggi ridefinito "Tavolo per lo sviluppo nella provincia di Asti".
Quest'ultimo è basato sul "Tavolo di crisi" costituito presso la Provincia di Asti nel 2008 nell'intento di favorire e promuovere l'utilizzo di strumenti, normative in materia di ammortizzatori e politiche sociali nonché iniziative di studi ed analisi per valutare le criticità del territorio, interpretarne i mutamenti anche attraverso il coinvolgimento del Polo Universitario.



Il protocollo è stato sottoscritto da enti pubblici e società partecipate, consorzi ed associazioni, università ed istituti scolastici e professionali, associazioni datoriali e sindacali, ordini professionali e collegi ed ha come finalità primaria la ricerca di soluzioni, strategie, azioni orientate allo sviluppo locale, per generare crescita, favorire nuovi insediamenti produttivi, mantenere e possibilmente incentivare l'occupazione e migliorare le condizioni socio-economiche delle imprese e dei cittadini.
Il lavoro verrà realizzato organizzando commissioni e/o tavoli ristretti sulla base di specifiche tematiche, garantendo per ognuna di esse la partecipazione "tripartita" di almeno un soggetto di parte datoriale, un soggetto di parte sindacale e uno di parte istituzionale garantendo altresì la convocazione in seduta plenaria periodica per discutere e condividere gli sviluppi e gli esiti dei lavori condotti dalle commissioni stesse.
Il Sindaco Maurizio Rasero, in merito alla sottoscrizione, ha dichiarato: "Si tratta di una importante iniziativa condivisa dai principali attori della scena lavorativa e formativa astigiana. Ho fortemente voluto che il tavolo si insediasse nuovamente perché ritengo che confronto, fattiva collaborazione e sinergia tra soggetti interessati rappresentino un importante elemento di sviluppo positivo per la realtà economica e produttiva locale mirato anche alla crescita occupazionale ".
Il Vice Sindaco Marcello Coppo ha aggiunto: "Dopo diversi incontri volti ad allargare il progetto a tutte le realtà del territorio, siamo arrivati alla sottoscrizione del protocollo: questo è il primo passo di un percorso che aiuterà lo sviluppo dell'astigiano. Unire gli sforzi è l'unica via concreta da percorrere".

Asti, 28 maggio 2019
++++++++++++

CENTRI ESTIVI 2019, LE AGEVOLAZIONI SOCIALI DEL COMUNE
Il tempo libero dei ragazzi sarà fra poche settimane l'assillo prevalente nella programmazione quotidiana delle famiglie. In città diverse agenzie educative rivolgono proposte varie e articolate per rispondere adeguatamente allo svago e alla curiosità dei ragazzi.
Intanto, per attivare Centri di vacanza occorre, secondo le indicazioni regionali, la DGR 20 aprile 2018, n. 11-6760 presentare Segnalazione Certificata Inizio Attività (SCIA) allo Sportello Unico per le Attività Produttive http://trasparenza.comune.asti.it/archivio5_modulistica_0_19483.html
Il Comune di Asti non gestendo direttamente attività di centro estivo, supporta però i servizi che si attiveranno sul territorio prevedendo una serie di azioni, quali la concessione di locali scolastici e servizi di trasporto, anche rivolti a ragazzi con disabilità motoria. A loro potranno essere garantite ore di assistenza avvalendosi del personale di supporto alla disabilità, da parte della cooperativa che espleta il servizio su incarico del Comune di Asti assicurando, ove possibile, continuità educativa.
Tariffe agevolate riguarderanno l'ingresso in piscina concordandone l'utilizzo con l'attuale gestore e con Asp acquistando titoli di viaggio cumulativi, valevoli per un massimo di 30 persone.
A breve sarà disponibile un opuscolo dedicato ai centri estivi per un'ampia ed esaustiva informazione alle famiglie curato da un settimanale locale.
Soddisfazione viene espressa dall'assessore Elisa Pietragalla "Crediamo di contribuire a realizzare una pluralità di offerte, garantendo servizi e agevolazioni, per trascorrere ore e giornate liete, di aiuto alle famiglie e di sicuro interesse per bambini e bambine". Il Sindaco Maurizio Rasero ha aggiunto: "Questi centri da sempre offrono ai più giovani la possibilità di valorizzare e vivere al meglio il tempo libero dei mesi estivi. Infatti, attraverso attività educative, ricreative e sportive possono soddisfare il loro bisogno di aggregazione e comunicazione anche scoprendo nuovi amici, nuovi interessi e nuove attività". Asti, 29 maggio 2019

redazione

AGGIORNATO IL
22/09/2019 11:37:18

L'INFORMAZIONE

RUBRICHE